dicembre 2017

100 cose da fare prima di morire

Dopo aver visto i 100 luoghi da visitare non possiamo non pensare anche alle cose che dobbiamo fare nella nostra vita, (se avete notato ho scritto "dobbiamo" e non "possiamo") alcune idee possono sembrare irraggiungibili, ma vi assicuro che nulla è impossibile basta pianificare, fissare la meta e studiare tutti i passi per raggiungerla, semplice no?  Sposarsi a Las Vegas dal sosia di Elvis Presley in

100 luoghi da vedere prima di morire

Siamo sempre più impegnati tra scadenze, obiettivi lavorativi e mille impegni per raggiungere il benessere in questa società, dimenticando quasi che l'unico elemento che veramente ci può arricchire è la terra che ci circonda, popolata da migliaia di popoli composti da infinite culture e tradizioni più disparate, sarebbe fantastico scoprirle tutte ma siccome si vive una volta sola (almeno credo) ed il tempo è contato

luglio 2017

E’ sangavinese uno dei vetrinisti più bravi d’Italia

Walter Piras, vetrinista e visual merchandiser sardo e sangavinese, domenica 2 luglio 2017 è stato premiato a villa Braida di Mogliano Veneto nel corso del primo Evento nazionale di Arte Vetrinistica, organizzato dall’Associazione Culturale Arte Vetrinistica Italiana, fondata e presieduta dal maestro Luigi Modolo. Walter Piras, vetrinista e visual merchandiser sardo e sangavinese, domenica 2 luglio 2017 è stato premiato a villa Braida di Mogliano

maggio 2017

Loceri Murales art festival

Time Laps del murale realizzato da Walter Piras in occasione del Murales Art Festival 2017 a Loceri. Titolo opera: "Nessun vincitore" Descrizione opera: Immagina un paese bombardato, in fiamme sotto un cielo nero. È il tragico sfondo di uno scenario di guerra. In primo piano un soldato in ginocchio sta a rappresentare che non c’è mai un vincitore. Non è quello il modo. Non

ottobre 2016

A lavoro per il sud est asiatico

Viaggiare è sicuramente una passione, un'attività che ti induce per ovvi motivi ad aprire la mente incontrando mondi nuovi ricchi di opportunità, la difficoltà sta sempre nel cogliere occasioni e buttarsi ponendo fiducia anche a sconosciuti incontrati casualmente via web. Vi descrivo la mia storia; qualche mese fa nella ricerca di aziende estere che si occupano di allestimenti mi sono imbattuto sul sito web goldenasia.info il

settembre 2016

Murales caravaggesco

Morgongiori. Realizzato dall’artista Walter Piras durante la XXII Sagra delle “lorighittas” inaugurato dal Sindaco Renzo Ibba. In Piazza Mercato, in occasione della XXII Sagra delle “lorighittas”, è stato inaugurato dal Sindaco Renzo Ibba e dalla consigliera comunale Rosetta Grussu, il murales realizzato dall’artista Walter Piras. L’Amministrazione Comunale di Morgongiori, ha fortemente creduto in questo progetto, promuovendo i due tasselli principali che caratterizzano la cultura di

A Morgongiori un murale promuove lorighittas ed arte tessile

Ai piedi del Monte Arci la promozione si fa anche con un murale. Arazzi e lorighittas, la pasta tipica del paese, sono i soggetti del nuovo murale voluto dal Comune di Morgongiori nella piazza Mercato. L'opera è stata realizzata dall'artista Walter Piras, che ha utilizzato la tecnica del chiaro/scuro in omaggio al Caravaggio. Il sindaco Renzo Ibba ha commentato: "Speriamo che questo murale serva per

Il Murale di Walter Piras a Morgongiori

Con grande sorpresa anche La Gazzetta del Medio Campidano parla del murale realizzato a Morgongiori da Walter Piras. Per leggere l'articolo cliccate sull'immagine.  

agosto 2016

Il mago del carnevale disegna nuovi carri

San Gavino Monreale Ha 25 anni e lavora la cartapesta sin da quando ne aveva 15. Walter Piras ha imparato l’arte dai maestri armati di colla e farina e adesso è progettista, modellatore e disegnatore di carri allegorici. Nei grandi capannoni Walter unisce intelligenza e ironia, fantasia e satira per dar vita ai carri, i veri protagonisti del Carnevale di San Gavino.

MAISTUS biennale sul coltello sardo

VIII edizione della biennale del Coltello Sardo denominata MAISTUS che, si tiene ogni 2 anni nelle sale della Villa Siotto ha ospitato un’esposizione di coltelli artigianali realizzati dai più quotati artigiani Sardi del settore, provenienti da tutta l'isola. Una mostra promossa dal Comune di Sarroch che riprende una delle tipiche tradizioni della Sardegna, nata per valorizzare i "maestri" (in dialetto "MAISTUS") del coltello Sardo.